Garanzia Giovani


gara3
La Garanzia Giovani è il Piano Europeo per la lotta alla disoccupazione giovanile. Con questo obiettivo sono stati previsti dei finanziamenti per i Paesi Membri con tassi di disoccupazione superiori al 25%, che saranno investiti in politiche attive di orientamento, istruzione e formazione e inserimento al lavoro, a sostegno dei giovani che non sono impegnati in un’attività lavorativa o inseriti in un percorso scolastico o formativo
(Neet – Not in Education, Employment or Training).
In sinergia con la Raccomandazione europea del 2013, l’Italia dovrà garantire ai giovani al di sotto dei 30 anni un’offerta qualitativamente valida di lavoro, proseguimento degli studi, apprendistato o tirocinio, entro 4 mesi dall’inizio della disoccupazione o dall’uscita dal sistema d’istruzione formale.

-A CHI È RIVOLTO

Garanzia Giovani é un programma rivolto ai giovani tra i 15 e i 29 anni che non sono iscritti a scuola ne’ all’università, che non lavorano e che non seguono corsi di formazione.
Con Garanzia Giovani la Regione Lazio investe 137 milioni di euro per offrire ai giovani un percorso di formazione o di lavoro. E’ un’iniziativa concreta che può aiutare i giovani a entrare nel mondo del lavoro, valorizzando le attitudini ed il background formativo e professionale.

Per stabilire in modo opportuno il livello e le caratteristiche dei servizi erogati e aumentarne l’efficacia, si è scelto di introdurre un sistema di profiling che tenga conto della distanza del giovane dal mondo del lavoro. Viene stabilito secondo indicatori individuali quali: genere, età, presenza in Italia(se nato in Italia, da quanto risiede), titolo di studio e condizione occupazionale di un anno prima.

I destinatari verranno classificati in quattro fasce di profilazione:

– Bassa
– Media
– Alta
– Molto alta

-LE MISURE

– Accoglienza, presa in carico, orientamento
– Formazione
– Accompagnamento al lavoro
– Apprendistato
-Tirocini extracurriculari
– Servizio civile
– Mobilità professionale all’interno del territorio nazionale o in Paesi UE- Sostegno all’autoimprenditorialit
– Bonus occupazionale per le imprese

– ORIENTAMENTO SPECIALISTICO

Nella fase preliminare dei colloqui informativi si pone l’orientamento di II° livello che analizza, l’esperienza di vita del giovane e la sua sfera formativa-lavorativa.

Si rivolge soprattutto a soggetti più isolati dal mercato del lavoro e dalla formazione e istruzione, con la necessità di costruire una concreta progettualità professionale, e a ragazzi d’età compresa tra i 15-18 anni che non hanno terminato il proprio percorso scolastico, individuando un piano di rientro nel sistema d’istruzione.

Diversi sono gli approcci metodologici in base al contesto e alle specifiche personali del soggetto anche se i processi orientativi di II° livello si articolano essenzialmente in tre fasi:

– Analisi dei bisogni del giovane e individuazione degli obiettivi da raggiungere

– Ricostruzione della storia personale in particolare formativa e lavorativa

– Definizione di un progetto personale a sostegno della specifica problematica/transizione del giovane

– IL TIROCINIO

L’ENADIL accompagna il giovane in tutte gli step per attivare il tirocinio in azienda.

Il tirocinio ti permette di fare una vera esperienza in azienda e ha una durata che può variare dai 3 a 6 mesi (12 mesi nel caso di disabili o svantaggiati ai sensi della legge 381/91).

I giovani percepiranno un indennità mensile di 400,00€ lorde, 300 euro al massimo sono finanziati da Garanzia Giovani e la restante parte è corrisposta direttamente dal datore di lavoro.

La quota di indennità finanziata da Garanzia Giovani viene erogata direttamente al tirocinante dall’INPS per conto della Regione, secondo le modalità indicate nella convenzione approvata con la DGR n. 1639/2014.

– L’ACCOMPAGNAMENTO AL LAVORO

L’accompagnamento al lavoro definisce un piano personale in grado di sostenere il giovane nelle fasi di avvio e di ingresso all’esperienza lavorativa attraverso la ricerca delle opportunità, la tipologia di accompagnamento di cui avvalersi nonchè azioni di tutoring e matching (incontri e confronti).L’obiettivo è anche quello di incrementare le capacità individuali per una futura autonomia e gestione della ricerca attiva del lavoro.

Le azioni che si intraprendono sono:

– Accompagnamento nella ricerca attiva del lavoro

– Accompagnamento nella prima fase di inserimento nel contesto lavorativo

Inoltre se l’azienda assumerà il giovane è previsto un bonus occupazionale riconosciuto dall’INPS, che non sarà valido nel caso in cui il giovane verrà assunto con il contratto di apprendistato.

L’ENADIL offre un servizio completamente gratuito per l’Iscrizione e l’Adesione al piano Garanzia Giovani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.